Come impostare la fotocamera per la Street Photography

265 views

Dopo aver discusso, qualche giorno fa, dei principali approcci esistenti nella Street Photography, è l’ora di andare a visionare insieme come impostare la propria fotocamera. Questa piccola guida raccoglie molti consigli derivati dalla mia “piccola” esperienza nel campo e, in più, contiene delle chicche prelevate da importanti fotografi che tutt’oggi praticano questo genere.


Qualche consiglio su come impostare la nostra fotocamera per la Street Photography

Questa guida non va letta come se fosse la Bibbia della Street Photography, ma può comunque offrire un’ottima base per proseguire sapientemente in questo mondo costellato di innumerevoli possibilità.

Gianluca De Dominici Street Photography
© Gianluca De Dominici

Velocità di esecuzione e capacità di visionare la scena prima di scattare sono due fattori fondamentali, due cose imprescindibili dalla tecnica fotografica che vanno coltivate nel tempo. Detto ciò, ecco allora qualche consiglio su come impostare la macchina:

  • Modalità Manuale: l’impostazione di base per poter calibrare liberamente ogni parametro qui elencato.
  • Auto ISO: questa caratteristica ci permette di poter annullare tutti quei problemi causati da un cambio repentino di quantità, e qualità, di luce presente nella scena. Impostare un variazione di ISO da un minimo di 100 ad un massimo di 3200-6400 può salvarci la vita e può permetterci di portare a casa lo scatto.
  • Diaframma Chiuso: Impostare un diaframma chiuso (da F/8 in poi) ci permette di avere una profondità di campo maggiore, evitandoci così, gli errori dovuti ad un fuori fuoco di un soggetto catturato velocemente.
  • Tempo di scatto veloce: un tempo di scatto veloce permette, unito agli altri parametri, di poter evitare la produzione di immagini mosse. Il tempo deve essere molto veloce poiché, oltre a fermare il nostro soggetto in movimento, ci capiterà di dover “fermare” anche il nostro (1/250 in su).
  • Messa a fuoco manuale: Impostare il nostro obiettivo in messa a fuoco manuale ci permette di avere sempre a fuoco la scena (ovviamente bisogna allenarsi con le distanze ma con la praticità può diventare un’arma interessante). Altro importante plus dato da questa impostazione è eliminazione del possibile rumore di messa a fuoco che potrebbe causare qualche problema.
  • Bilanciamento del bianco automatico: per chi scatta a colori questa impostazione potrebbe risultare molto utile (per chi utilizza il file RAW passa in secondo piano). Come per gli auto ISO, il bilanciamento del bianco automatico permette di evitare un errato calcolo dei colori dovuti ad un cambio improvviso di situazioni diverse.

Usare gli automatismi ci rende meno “fotografi”?

Molti di questi parametri giocano su degli automatismi dati dalla macchina fotografica. Questo fattore non deve essere visto come un qualcosa di negativo poiché, dal mio punto di vista, il fotografo/artista deve conoscere tutte le potenzialità del proprio mezzo e soggiogarle per raggiungere il suo risultato.

Il nostro prodotto finale, in questo caso la fotografia, è la cosa più importante (ovviamente conoscere la tecnica fotografica è doveroso, ma a volte si possono infrangere le regole per poter raggiungere un fine maggiore).

Parametri Street Photography Consigli
© Gianluca De Dominici

Personalmente trovo questo setting molto interessante e abbastanza malleabile, ma devo ammettere che, per il mio modo di fotografare, difficilmente non ho il tempo di poter impostare i parametri della mia macchina. Per questo motivo mi sento di dire che questa piccola guida offre dei buoni spunti e può essere tranquillamente trasformata per avvicinarsi di più al nostro modo di fare fotografia.

4 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Default thumbnail
Precedente storia

Come le emozioni condizionano la qualità dei nostri scatti

Default thumbnail
Prossima storia

Kodak: l'azienda fotografica dalle mille sfaccettature

Gli ultimi da