Piazze cittadine: un punto fondamentale per la Street Photography

151 views

Eccoci tornati ad un nuovo articolo della sezione “Punti di interesse”. Oggi parliamo di un altro importante luogo per poter scattare fotografie di strada: le Piazze cittadine, un luogo di interesse in cui si scontrano una moltitudine di eventi in successione.

Le piazze cittadine: una commistione di eventi quotidiani

In un articolo precedente, di questa serie, abbiamo parlato del mercato cittadino con la consapevolezza che fosse un luogo pieno di momenti ed eventi ricchi di fascino. Esiste però un altro luogo che merita di essere trattato e discusso, un luogo in cui si scontrano tantissimi frangenti della quotidianità della nostra città: le piazze cittadine.

© Gianluca De Dominici

All’interno di queste è possibile costruire una moltitudine di scatti approfittando di elementi come l’architettura, le luci artificiali, i tendoni dei locali, ecc.. A giovare alla nostra naturale ricerca di momenti da immortalare, sono la grandezza delle piazze e il numero di persone che ci passano là intorno.


A differenza del mercato gli spazi sono molto più aperti e meno affollati. Queste due caratteristiche possono risultarci molto utili per poter creare il nostro scatto con un’attenzione più minuziosa ed incline al rispetto delle possibili linee del contesto urbano. Insomma, si possono scattare delle fotografie con una commistione tra architettura e uomo.

© Gianluca De Dominici

Questa ricerca è tutt’ora tra i miei principali progetti e si dimostra essere, quasi sempre, molto coinvolgente ed intricante. Le maggiori piazze italiane hanno da offrire moltissimo e possono darci l’occasione di poterci esprimere in maniera sempre diversa con anche la possibilità di sperimentare nuovi modi di concepire la fotografia di strada (la sempre diversa presenza di eventi e persone ci apre un mondo).


Le Piazze cittadine sono un punto veramente interessante e dovrebbero essere in cima alla nostra lista dei luoghi da visitare durante le nostre sessioni di fotografia di strada.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Precedente storia

Eugène Atget: tra surrealismo e quotidianità

Prossima storia

Instagram: vetrina positiva o negativa per le nostre foto?

Gli ultimi da