Ecco 5 consigli per addentrarsi nel mondo della Street Photography!

Ecco 5 consigli per addentrarsi nel mondo della Street Photography!

277 views

All’interno del blog sono già presenti numerosi consigli di autori, più o meno famosi, che puntano a migliorare il nostro processo fotografico legato alla Street. Mi sono però reso conto che non tutti conoscono il genere, ma non per questo motivo dovrebbero essere penalizzati nel loro percorso. Ecco allora qualche consiglio per addentrarvi in questo meraviglioso mondo!


Cinque consigli per addentrarvi nel mondo della fotografia di strada

Il primo approccio alla fotografia di strada potrebbe essere distruttivo, la sola idea di dover entrare, fisicamente ed intimamente, a contatto con un soggetto mai visto prima potrebbe portare alla creazione di emozioni negative dovute allo sconforto e alla paura. Vi dirò che questa sensazione convive con noi fotografi di strada ma, con il tempo, la voglia di catturare la scena sarà più forte di ogni altra cosa. Ecco allora qualche consiglio per iniziare a praticare questo genere:

Scegliete la folla

Il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di scegliere dei luoghi affollati, luoghi dove potrete essere notati meno e quindi poter lavorare con più tranquillità.

Gianluca De Dominici Photography
© Gianluca De Dominici

Un luogo del genere potrebbe essere il mercato, un punto di interesse in moltissime città italiane, e un posto dove difficilmente verrete rimproverati mentre scattate. Il mercato, oltre ad essere ricco di opportunità, è un luogo davvero eccezionale per far pratica con il nostro occhio e con le nostre prime sessioni di fotografia di strada (per approfondire questo punto di interesse clicca qui).


Scattate, scattate e scattate!

Il secondo consiglio potrebbe essere banale, ma in realtà è il punto fondamentale della nostra crescita in questo genere. Per poter veramente puntare ad ottenere dei buoni risultati bisogna affrontare costantemente delle sessioni di Street Photography.

Gianluca De Dominici Photography
© Gianluca De Dominici

Le sessioni possono anche durare solo 30min, quello che è importante, è che vengano effettuate con una buona costanza, affinché si possa instaurare in noi una certa confidenza con il mezzo fotografico e con le strade da noi percorse. Vi posso assicurare che noterete fin da subito un netto miglioramento delle vostre immagini già dalle prime sessioni e, anche in assenza di buone occasioni o di occasioni perse, sarà comunque un ottimo modo per esplorare il contesto cittadino e così scoprire dei posti nuovi da sfruttare per scatti futuri.


Continuate ad osservare sempre!

Anche quando non avete la vostra fotocamera in mano, non vi scordate di osservare attentamente quello che vi circonda. Il nostro occhio, e la nostra mente, richiedono quotidianamente degli elementi su cui lavorare e costruire successivamente una miriade di immagini tutte diverse tra di loro.

Gianluca De Dominici Photography
© Gianluca De Dominici

La luce, un particolare di un vestito, un sfondo interessante o un oggetto in mezzo alla strada, sono solo alcuni dei punti su cui potrete elaborare mentalmente il vostro scatto e, se è possibile, ritornare su quel posto per poter scattare finalmente la vostra fotografia. Osservare fa parte del nostro processo fotografico e per questo va alimentato quotidianamente!


Studiate i grandi autori

Non c’è modo migliore di iniziare il vostro percorso fotografico se non con lo studio dei grandi autori. Henri Cartier-Bresson, Vivian Mair, Martin Parr, Alex Webb, ecc.. sono tutti fotografi dalle grande visione e dal grande cuore, autori che devono necessariamente essere studiati per poter influenzare positivamente il nostro lavoro (ne trovi una sfilza qui).

Josef Koudelka Magnum Photos
Josef Koudelka

La visione delle loro opere ci deve invogliare a crescere e a sperimentare, affinché anche noi possiamo trovare la nostra strada e il nostro personale modo di concepire la realtà che ci circonda.


Vi posso assicurare che lo studio di quest’ultimi è una pratica davvero efficace, sia per il solo gusto di poter entrare a contatto con un modello interpretativo davvero interessante, sia per poter riorganizzare le idee nella nostra mente e utilizzare tutte le nostre conoscenze nel momento dello scatto. Vedrete che vi sarà davvero utile!


Mantenete un atteggiamento positivo

Dopo avervi parlato degli aspetti più pratici è giusto fare una menzione all’atteggiamento che dovreste avere durante le vostre quotidiani sessioni di Street Photography. La fotografia di strada ci mette costantemente a contatto con persone estranee, per questo motivo assumere un comportamento negativo può sfavorire pesantemente la realizzazione dei nostri scatti.

Gianluca De Dominici Photography
© Gianluca De Dominici

Le persone non amano farsi fotografare, per questo motivo è giusto avere rispetto nei loro confronti. Un sorriso, o un cenno amichevole dopo aver scattato, possono essere dei mezzi davvero utili per il nostro breve contatto con il nostro soggetto. L’atteggiamento positivo risulta essere importante anche per un altro aspetto: esso ci sprona a cercare fino alla fine il momento perfetto da fotografare.

Badate bene, non sempre tornerete a casa con uno scatto valido, ma questo non deve essere motivo di tristezza poiché avrete comunque raccolto delle informazioni da utilizzare in futuro. La fotografia di strada è molto difficile ed è facile cadere nel banale, per questo un giusto allenamento, unito allo studio di fotografie di questo genere, può farci veramente distinguere da quella massa di fotografi legati all’estetismo e alla moda.

Altro materiale: Come scegliere l’obiettivo giusto per noi?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

I migliori scatti della settimana dei lettori di The Street Rover!
Precedente storia

I migliori scatti della settimana dei lettori di The Street Rover!

I migliori scatti della settimana dei lettori di The Street Rover!
Prossima storia

I migliori scatti della settimana dei lettori di The Street Rover!

Gli ultimi da