I tre rituali post sessione fotografica

I tre rituali post sessione fotografica

132 views

La fotografia di strada è movimentata, lo sappiamo bene. Si esce la mattina, o il pomeriggio, in orari molte volte difficili, alla ricerca dell’istante decisivo, in una frazione della nostra giornata sempre diversa ed eccitante. Tornati a casa dopo la sessione di scatti, si ritorna però alla normalità, e per questo è giusto affrontare il post sessione con alcuni accorgimenti fondamentali.

Tre rituali da incidere nella vostra mente

Rincasare dopo aver prodotto chissà quali meraviglie con la propria macchina fotografica non è mai facile. La fotografia di strada regala sempre momenti molto diversificati; non sappiamo mai effettivamente se abbiamo tra le mani lo scatto più importante della nostra vita, o semplicemente spazzatura.



Ma prima di mettere mano sulle nostre immagini, è giusto affrontare il rituale del post sessione fotografica: un momento fondamentale per garantire la salvaguardia della nostra attrezzatura e della nostra sanità mentale.

Controllo lenti, corpo e sensore

La prima fase del rituale passa dal controllo delle nostre lenti e del nostro corpo macchina. Durante la sessione fotografica la polvere, gli urti e i graffi sono dei nemici molto temuti e facilmente riscontrabili.

Pulizia corpo macchina rituali post sessione fotografica

Diventa quindi essenziale controllare le nostre lenti e il nostro sensore per verificare se hanno subito dei maltrattamenti; così da curare il male il prima possibile. In questi casi, una pompetta e una spazzolina, sono molto utili per eseguire una pulizia veloce del nostro corpo macchina e dei nostri obiettivi. Vedrete che a lungo andare questa procedura darà i suoi vantaggi, oltre che donare maggiore bellezza al vostro apparato fotografico.

Caricare le immagini sul nostro Computer

La seconda fase è ovviamente quella più delicata e lunga. Dopo aver scattato numerose fotografie è fondamentale caricare i file RAW sul nostro Computer, al fine di evitare di perdere dati, o quant’altro, al seguito di scelte troppo avventate.

Schede SD Rituali Post sessione fotografica

Le recenti schede SD hanno subito sicuramente nel tempo numerosi upgrade, diventando sempre più sicure e resistenti. Ma prevenire è meglio che curare – in questi casi davvero, meglio essere sicuri che rischiare di perdere il lavoro – e così eseguire questa piccola, ma importante procedura, è essenziale alla salvaguardia del nostro operato. Più sicurezza equivale a meno ansia.

Riporre tutto e aspettare qualche giorno

L’ultima fase del rituale è quella più semplice, o almeno sembra esserlo. Abbiamo già parlato dei benefici di aspettare prima di pubblicare o modificare le nostre fotografie; benché ammetto che risulta molto difficile resistere alla tentazione di mettere subito mano sulle nostre immagini.

Rituali fotografia post sessione

Aspettare però è fondamentale. Allontaniamo per qualche istante il nostro pensiero e i nostri sentimenti nei confronti di quei momenti immortalati dalla nostra macchina fotografica. Quella che prima può sembrarci essere un immagine priva di senso, acquista significato durante le ore, arrivando a diventare un prodotto convincente ed esteticamente appagante.



Insomma, lasciamo spazio alla maturazione delle nostre sensazioni per poter gioire – o imbestialirci, dipende dai casi – delle nostre creazioni. Per concludere, il conseguimento di questo rituale può garantirci una migliore sopravvivenza della nostra apparecchiatura e migliorare il nostro rapporto con la componente più intima ed emotiva della nostra fotografia.

Copertina: Post Views: 132

Lascia un commento

Your email address will not be published.

I migliori scatti della settimana dei lettori del blog!
Precedente storia

I migliori scatti della settimana dei lettori del blog!

I migliori scatti della settimana dei lettori del blog!
Prossima storia

I migliori scatti della settimana dei lettori del blog!

Gli ultimi da